Le PMI italiane devono puntare sul digitale

Cloud PMI

Cloud Computing e Iperconvergenza: il futuro delle PMI Italiane 

Che nel 2017 l’informatica e il digitale siano tra i punti cardine attraverso i quali operare una profonda trasformazione delle imprese è ormai un dato di fatto.

Non stupisce dunque la notizia, assolutamente positiva, che riguarda un impegno sempre più concreto da parte della piccole e media imprese (PMI) italiane volto sempre di più a incorporare al loro interno processi informatici e digitali atti a renderle competitive sul mercato.

A tal proposito sembra proprio che uno dei protagonisti assoluti di questa rivoluzione tutt’ora in atto sia proprio il CLOUD.

Secondo uno studio effettuato Osservatorio Cloud & ICT del Politecnico di Milano, risulta essere proprio il Cloud Computing il settore che segna la crescita maggiore, stimata in un confortante +18% riferito allo scorso anno.

Visto il trend positivo sono cresciuti anche gli investimenti nella Cloud Enabling Infrastructure, ovvero mirati a migliorare e incrementare il patrimonio infrastrutturale e applicativo già esistente in azienda per l’adozione del Cloud.

I vantaggi del Cloud, lato aziende, sono chiari: oltre all’opportunità di dare una bella spinta al proprio business, consente loro di innovare prodotti e servizi, e allo stesso tempo di crearne o rigenerarne di nuovi. 

Il ruolo dei Big Data e degli Analytics diventa così una fondamentale fonte di informazioni per capire i settori strategici e analizzare le capacità della propria azienda, trattandole e interpretandole di conseguenza.

Leggere i mercati attraverso gli strumenti informatici e digitali permette così alle PMI italiane di fornire ai propri clienti le soluzioni che cercano, in maniera più veloce, precisa ed efficace.

Non solo: in molte aziende si sta diffondendo anche un’altra importante soluzione, quella della iperconvergenza.

Si tratta di servizi che semplificano la vita di tutti accelerando i processi interni delle aziende: in sostanza questi servizi offrono alta affidabilità, completa scalabilità integrando server, storage, rete, memoria e software di virtualizzazione in un’unica applicazione. Non serve più uno storage fisico, bensì uno basato sul software, utilizzabile anche da chi non conosce nulla di tecnicismi e configurazioni.

In questo modo tutte le attività di gestione e amministrazione del sistema diventano più semplici e la struttura stessa ne guadagna in sicurezza.

Un bel passo in avanti per le PMI nostrane.

Le TRE regole d’oro da seguire per rendere digitale la tua azienda. scopri come entrare nel cloud

  1. Avere una linea dati molto performante. Nel caso questo non sia possibile, e oggi onestamente è uno dei principali scogli, esistono soluzioni alternative per bypassare il problema.
  2. Fare un’analisi estremante precisa degli obbiettivi da raggiungere sapendo da dove si parte
  3. Questo punto è  il più importante ed è veramente un segreto aziendale che non si può divulgare su un magazine, ma se veramente vuoi cambiare con le nuove tecnologie la tua azienda, allora ti regaliamo un colloquio con la massima autorità in materia: il Dr. Cloud che lavora presso di noi. 

Gianluca Sammarchi
CEO
L’imprenditore che ha creato l’alta sartoria italiana dell’informatica, rivoluzionando gli ambienti di lavoro dei clienti, rendendoli altamente performanti e collaborativi.

cloud computing, vantaggi PMI

DNA Servizi informatici
via Ettore Guizzardi n. 58, - 40054 - Budrio (Bo)
Telefono e Fax +39 051 800 069assistenza@dnaservizi.com
P.iva 02507911200